posizionamento seo

Primo su Google: l’importanza delle Keywords per l’indicizzazione

Pubblicato il
24 Gennaio 2024
|
|
Redazione Dialoga
Di cosa parliamo qui?
Esploriamo come trovare, analizzare e utilizzare le keyword per un eccellente posizionamento SEO, che vi porta ad essere primi su Google.

Indice dei Contenuti

Se avete mai sentito parlare di “keywords” ma non siete sicuri di cosa siano e come funzionino, siete nel posto giusto! Le parole chiave sono come le chiavi segrete che aprono le porte dei motori di ricerca permettendoci una migliore indicizzazione su Google. Noi, team di Dialoga, esploreremo insieme a voi cosa sono, come influenzano la visibilità online e come poterle usare al meglio per far emergere esponenzialmente il vostro sito web, rankando per primi su Google. Scopriremo le varie tipologie di parole chiave, impareremo a evitare gli errori comuni e capiremo come utilizzarle in modo strategico per massimizzare l’impatto sulle pagine web.

Che cos’è una keyword o parola chiave e il suo ruolo

In materia di ottimizzazione delle pagine web per i motori di ricerca e indicizzazione su Google, la lingua italiana adotta spesso termini stranieri, soprattutto dall’inglese americano, per comunicare concetti diretti e significativi. Una keyword, in sostanza, è semplicemente una parola chiave o un gruppo di termini associati a un concetto o a un bisogno specifico. Questi termini hanno la funzione di rispondere alle domande degli utenti che ricercano attraverso i motori di ricerca, come il nostro punto di riferimento Google.

Come riescono le keyword a farsi trovare dai motori ricerca e perché la loro presenza è così importante? In modo più specifico, una keyword è qualsiasi termine inserito nella barra di ricerca di Google o di altri motori di ricerca, chiamato “query“. Questa query diventa la chiave interpretativa per eseguire una ricerca che genera una pagina dei risultati. In questa pagina vengono elencati i siti web in un ordine che riflette la pertinenza alla query stessa, basandosi sugli algoritmi specifici di ricerca.

Esploriamo quale sia il ruolo che possiamo attribuire alle Keywords nel posizionamento SEO. Le keywords rappresentano i primi segnali che i motori di ricerca leggono durante la scansione di un sito. Sono gli strumenti attraverso i quali il sistema di indicizzazione Google posiziona i contenuti, basandosi sui suoi criteri di classifica. Le parole chiave svolgono un ruolo fondamentale nell’ottimizzazione SEO di un sito, poiché aiutano ad attrarre traffico organico dai motori di ricerca e clic da utenti interessati a informazioni correlate alla query di ricerca.

Tra Query e Keyword , come funziona il posizionamento SEO

Nel contesto dell’ottimizzazione del posizionamento SEO, esistono diverse teorie sulla keyword e sull’importanza di trovare la corrispondenza perfetta tra la query (domanda) dell’utente e la parola chiave nel testo. In passato, si tendeva a forzare la creazione di contenuti con stringhe esatte di termini, per comparire primo su Google, ma oggi, grazie all’evoluzione degli algoritmi di Google, è possibile posizionarsi anche con parole chiave correlate e sinonimi, se rispondono all’intento di ricerca dell’utente. In altre parole, l’indicizzazione Google funziona in nostro favore anche se non scriviamo la parola esatta e che contiene errori di ortografia, ad esempio “ciao” verrà trovato anche se scritto come “cioa” e così via.

posizionamento seo

Il trucco per cominciare e posizionarsi bene è partire dalle regole di base. Se le parole chiave che scegliamo sono lontane dagli interessi del pubblico, la nostra strategia perde di significato. Quando facciamo un’analisi per selezionare le parole chiave per una strategia di posizionamento SEO, è fondamentale concentrarsi su ciò che le persone stanno cercando. Non dimentichiamoci mai di questa regola base! A volte ci concentriamo troppo sui volumi di ricerca, trascurando le reali esigenze degli utenti che potrebbero avere domande molto specifiche. Se optiamo per una strategia basata solo sui volumi di ricerca e non sugli interessi del nostro pubblico, potremmo avere un sito web molto visitato, ma con poche interazioni significative. Gli utenti potrebbero entrare cercando risposte e contenuti che non trovano, non compiendo azioni e forse abbandonando il nostro sito per cercare altrove.

I diversi tipi di keyword

Per effettuare una ricerca di parole chiave efficace e che raggiunga il maggior volume di utenti e ci posizioni primo su Google, è bene conoscere la differenza tra le diverse tipologie di keyword:

Focus Keyword:

  • Le focus keyword sono parole chiave specifiche e concise, che spesso sono composte da un singolo termine
  • hanno un alto volume di ricerca, ma di solito presentano una forte concorrenza (alta Keyword Difficulty) e una bassa opportunità di posizionamento (bassa Keyword Opportunity)
  • Sono il cuore di una strategia SEO, ma da sole potrebbero non generare gli i risultati attesi in termini di rendimento del sito

Vanity Keyword:

  • Le vanity keyword sono parole chiave attraenti in apparenza, spesso composte da uno o due termini al massimo
  • Hanno un volume di ricerca mensile molto alto, ma possono risultare poco qualificate in termini di traffico organico
  • Descrivono in modo generico il tema del sito, portando spesso a un tasso di conversione basso e a un aumento della frequenza di rimbalzo (rappresenta la percentuale di utenti che escono subito dal sito senza esplorarlo ulteriormente)

Long Tail Keyword:

  • Le long tail keyword sono stringhe più lunghe di parole chiave, e spesso sono composte da tre o più termini
  • Pur avendo volumi di ricerca inferiori rispetto alle focus keyword, presentano una concorrenza più bassa e definiscono meglio l’argomento della pagina web
  • Intercettano in modo specifico il search intent (l’intento di ricerca) degli utenti, sono adatte agli utenti che cercano informazioni più dettagliate e potrebbero non essere pronti per la conversione e stanno solo curiosando

Ottimizzare il rendimento di una pagina per sfruttare l’indicizzazione Google e migliorare il posizionamento SEO, prevede anche la comprensione del ruolo della keyword. La main keyword è l’elemento centrale della strategia, mentre le keyword secondarie e correlate aggiungono profondità e estensione al contenuto. Queste ultime sono utili per rispondere a bisogni informativi specifici o per allargare il tema su altri categorie di parole che si riferiscono a cose simili.

SEO, Keyword e Intento di Ricerca

Esistono diverse categorie di keyword basate sull’intento dell’utente. Spieghiamo, con degli esempi pratici, come poterle capire e utilizzarle nel modo giusto:

  • Le informational keywords sono come le chiavi di accesso a un vasto mondo di informazioni. Quando un utente le utilizza, sta cercando di acquisire una comprensione più ampia su un determinato argomento. Ad esempio, se qualcuno digita “cosa sono i cambi automatici”, sta chiaramente cercando di ottenere informazioni di base su questo concetto senza necessariamente essere in fase di acquisto.
  • Le navigational keywords sono come le indicazioni stradali che portano direttamente a un punto specifico. Se qualcuno cerca il nome di un marchio o di un sito specifico, come “Apple” o “Facebook“, sta usando parole chiave navigazionali. Questo indica l’intenzione di raggiungere direttamente il sito ufficiale, che tendenzialmente è il primo su Google per quella parola, o di ottenere informazioni specifiche su quel marchio.
  • Le commercial keywords sono come le luci dei negozi che attirano l’attenzione dei clienti. Chi utilizza parole chiave commerciali sta cercando di raccogliere dati specifici su prodotti o servizi. Spesso si confrontano recensioni o si valutano le opzioni disponibili. Ad esempio, “miglior smartphone 2024” è un esempio di commercial keyword, che indica un certo interesse nell’acquisto.
  • Le transactional keywords sono, per l’algoritmo di indicizzazione Google, come i cartelli che indicano la cassa in un negozio. Quando le persone utilizzano parole chiave transazionali, stanno manifestando chiaramente l’intenzione di compiere un’azione specifica. Un esempio potrebbe essere “acquista iPhone 13 online”, dove l’utente è pronto a passare dalla ricerca all’azione di acquisto. Queste parole chiave riflettono un alto grado di coinvolgimento e prontezza da parte dell’utente nel compiere un acquisto, quindi, è un utente che si trasforma in cliente. Normalmente queste persone hanno un elevato valore per il venditore e sono particolarmente apprezzate nella strategia di posizionamento SEO.
posizionamento seo

Errori Comuni con le Keyword che Compromettono l’indicizzazione Google

Anche se le parole chiave sono importantissime, e infatti ci servono per garantire un certo posizionamento SEO, per convertire i curiosi in clienti a volte si cade in errore perché non si sanno usare adeguatamente. Il team di Dialoga è molto attento e punta sempre a raggiungere la perfezione, per questo, vogliamo illustrarvi alcuni di questi errori e spiegare come evitarli in modo dettagliato:

  • Utilizzare Keyword Non Pertinenti: Usare le parole chiave che non sono strettamente connesse al tema del vostro sito o del contenuto penalizzano il posizionamento SEO. Esempio: Se il vostro sito tratta i temi di cucina, utilizzare le parole chiave legate alla moda potrebbe attirare visitatori non interessati.
  • Concentrarsi sulle Vanity Keyword: Dare eccessiva importanza alle parole chiave attraenti ma poco rilevanti per il vostro contenuto non vi aiuterà ad arrivare primo su Google. Esempio: Posizionarsi per una parola chiave popolare solo per ottenere traffico senza che l’utente abbia un interesse effettivo.
  • Trascurare la Localizzazione: Ignorare l’importanza di adattare le parole chiave riferite ad una specifica posizione geografica. Esempio: Se avete un negozio locale, ignorare parole chiave geolocalizzate può far perdere le opportunità legate al territorio limitrofe alla vostra zona.
  • Pubblicare Più Articoli sulle Stesse Keyword: Creare contenuti multipli che si concentrano esclusivamente su una singola parola chiave non è ben visto dal meccanismo di indicizzazione Google. Esempio: Scrivere ripetutamente su “scarpe da corsa” anziché approfondire vari aspetti del running.
  • Non Ottimizzare la Keyword in Pagina: Non integrare correttamente la parola chiave nei titoli, descrizioni e contenuti della pagina. Esempio: Non inserire la keyword principale nell’URL, nell’H1 e nella meta descrizione.
  • Non Inserire la Keyword nel Contenuto: Non includere la parola chiave chiave all’interno del testo della pagina. Esempio: Scrivere su “viaggi in montagna” senza mai menzionare esplicitamente questa frase nel testo.
  • Scrivere Solo per Inserire la Keyword: Creare contenuti che sembrano forzati solo per includere una parola chiave. Esempio: Ripetere continuamente la stessa keyword senza offrire informazioni utili o interessanti.
  • Fare Keyword Stuffing: Riempire eccessivamente il testo con la stessa parola chiave per cercare di manipolare i motori di ricerca. Esempio: Ripetere in modo eccessivo “viaggi in montagna” in un breve paragrafo.
  • Non Utilizzare Sinonimi o Keyword Correlate: Non arricchire il testo con termini simili o sinonimi per migliorare la comprensione semantica. Esempio: Limitarsi a una sola espressione come “escursioni in montagna” anziché variarne la formulazione.

Le parole chiave rappresentano un pilastro fondamentale per un posizionamento SEO efficace. Comprendere le diverse tipologie di keywords, la loro utilità e evitare gli errori comuni sono passaggi importantissimi per migliorare il posizionamento del proprio sito, arrivare primo su Google e ottenere risultati concreti nella ricerca organica.

Se desiderate approfondire queste tematiche, raggiungeteci sul il nostro blog per scoprire altri utilissimi consigli in ambito SEO e non solo! Contattateci tramite la nostra pagina dedicata oppure compilate il nostro questionario. Inoltre, potete chattare con Dialoga AI: il nostro chat-bot che troverete in homepage.

CONDIVIDI L'ARTICOLO SUI SOCIAL

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post

Parlaci del tuo progetto e passa al secondo step per fissare un appuntamento

Dialoga con noi

Dopo aver compilato il form, riceverai la nostra offerta dettagliata in formato scaricabile PDF.

Parlaci del tuo progetto

Il nostro team è pronto ad ascoltarti

Parlaci del tuo progetto e passa al secondo step per fissare un appuntamento

Dialoga con noi

Dopo aver compilato il form, riceverai la nostra offerta dettagliata in formato scaricabile PDF.

flyer dialoga